RICHIEDI INFORMAZIONI
tattoo_riconosciuti_01.jpg

RICHIEDI INFORMAZIONI


Home › › Corsi Riconosciuti Tattoo

PREVENZIONE DEI RISCHI SANITARI DELLE ATTIVITĄ DI TATUAGGIO,PIERCING, TRUCCO PERMANENTE E SEMIPERMANENTE



Regione Piemonte
In base alla delibera della Giunta Regionale del 27 luglio 2016, n. 20-3738, è obbligatorio il corso sui rischi sanitari delle attività di tatuaggio, piercing e trucco permanente.  

Il percorso che ti proponiamo prevede l’acquisizione delle competenze relative all’ identificazione e l’effettuazione di procedure volte a prevenire i rischi per la salute derivanti dalle attività di tatuaggi, piercing e trucco permanente.

Suddiviso in 4 unità formative, corrispondenti ai 4 moduli previsti dalla normativa regionale di riferimento, è rivolto a operatori del settore che hanno già aperto l’attività, a quelli che intendono aprirne una e a estetiste qualificate e/o abilitate che applicano il trucco permanente o semipermenente.





In cosa consiste il corso

Identificare le caratteristiche anatomiche e fisiologiche per l’esecuzione del tatuaggio, del piercing e del trucco permanente; studio dell’epidermide, derma e ipoderma. Prevenire le principali infezioni a trasmissioni parenterale nelle attività di tatuaggio, piercing e trucco permanente; disinfezione, sterilizzazione e sanificazione. 
Valutare i principali rischi per la salute connessi alle pratiche di tatuaggio, piercing e trucco permanente; chimica delle sostanze e dei metalli utilizzati e allergie. 
Eseguire le attività di tatuaggio, piercing e trucco permanente nel rispetto della normativa vigente e seguendo le buone pratiche inerenti la prevenzione dei rischi sanitari; aspetti medico-legali e requisiti igienico-sanitari dei locali e attrezzature. 

Requisiti di accesso al corso 

Obbligo scolastico assolto, maggiore età. Il percorso formativo non è obbligatorio per coloro che effettuano esclusivamente la foratura del lobo dell’orecchio.

Durata del corso

Il monte ore del corso potrà variare a seconda dei pre-requisiti individuali o crediti formativi, previa verifica soggettiva dei requisiti lavorativi e/o formativi.


Principali contenuti
 
  • MODULO 1 - 15 ORE

    ELEMENTI DI ANATOMIA DELLA PELLE 

    • Epidermide, derma, ipoderma
    • Circolazione cutanea
    • Innervazione cutanea
    • Termoregolazione

    CENNI DI FISIOLOGIA DELLA PELLE

    • Melanogenesi
    • Processo di cheratinizzazione
    • Funzioni protettive della pelle

    SEMEIOTICA DERMATOLOGICA

    • L'infiammazione: definizione e segni
    • Lesioni elementari primarie:
      • chiazze, macule, pustole, vescicole
    • Lesioni elementari secondarie:
      • croste, escoriazioni, ulcere, ragadi, cicatrici
  • MODULO 2 - 18 ORE

    PRINCIPALI INFEZIONI A TRASMISSIONE PARENTALE

    • Epatite virale (A, B, C e altre)
    • Infezioni piogeniche
    • AIDS (HIV)

    PRINCIPI GENERALI DI PREVENZIONE DELLE MALATTIE INFETTIVE

    • Profilassi generica
    • Profilassi specifica vaccinazione

    DISINFEZIONE, STERILIZZAZIONE, ASEPSI, SANIFICAZIONE

    • Definizione Procedure e mezzi

  • MODULO 3 - 28 ORE

    CARATTERISTICHE DEI MONILI E DEI METALLI PER PIERCING
     
    SEDI DI APPLICAZIONE DEI PIERCING E RISCHI COLLEGATI 

    CHIMICA DELLE SOSTANZE E DEGLI INCHIOSTRI UTILIZZATI NEI TATUAGGI 

    PRINCIPALI RISCHI PER LA SALUTE CONNESSI ALLE PRATICHE DI TATUAGGIO E PIERCING:

    • Cenni sulla pratica di tatuaggio
    • Cenni sulla pratica di piercing
    • Reazioni avverse immediate e/o ritardate (granulomi/cicatrici/cheloidi)
    • La malattia psoriasica
    • Rischio allergico
    • Rischio cancerogeno
    • Preparazione e mantenimento di un campo sterile

    DISINFEZIONE/STERILIZZAZIONE DEGLI STRUMENTI NOZIONI DI PRIMO SOCCORSO
  • MODULO 4 - 29 ORE

    NORMATIVA EUROPEA, NAZIONALE E REGIONALE:

    • Resolution Res AP (2008)
    • DIGS 6 settembre 2005 n° 206 e s.m.i. (Codice del Consumo) DPGR.

    REQUISITI IGIENICO-SANITARI DEI LOCALI E DELLE ATTREZZATURE

    D.LGS. 30 GIUGNO 2003, N. 196 (Codice in materia di protezione dei dati personali)

    ASPETTI MEDICO-LEGALI (consenso informato, ecc.) D.LGS 81/2008:

    • La tutela dei lavoratori
    • Gli ambienti di lavoro
    • Obblighi del datore di lavoro

    SMALTIMENTO DEI RIFIUTI, PREVENZIONE DEI RISCHI SANITARI:

    • Buone pratiche di tatuaggio e piercing
    • Dimostrazioni pratiche (simulazioni)





tattoo_riconosciuti_02.jpg
tattoo3.png
FASE COVID-19 
(DD 152 DEL 27-04-2020, D.D. 257 DEL 11-5-2020, D.D. n. 490 del 06/08/2020)

 
Nel rispetto delle normative regionali e nazionali in vigore abbiamo strutturato il corso on-line
 
Sincrona (lezione in diretta) 67 ore
Asincrona (lezione non in diretta) 15 ore
Laboratorio 8 ore (da svolgere in aula)
Esame 4 ore (da svolgere in aula)

Trattandosi di sistemi innovativi, non sarà necessario essere in possesso di un computer
ma sarà sufficiente un dispositivo come uno smartphone o un tablet, dotandosi delle applicazioni dedicate alla fruizione di tali servizi.

Essendo un periodo transitorio e soggetto a cambiamenti non dipendenti dall'organizzazione dell'agenzia
lo svolgimento del corso potrà subire delle variazioni, sulla base delle disposizioni in vigore

Il nostro, un metodo che funziona.

Ripetere a memoria un testo non è la soluzione per imparare una professione, in particolare quello del tatuatore.
I nostri docenti sono professionisti di settore che ci hanno permesso di realizzare un libro di testo che vi permetterà di seguire agevolmente le lezioni e di avere sempre a disposizioni contenuti validi e fruibili per il vostro lavoro.

Dallo studio della pelle alle caratteristiche dei metalli per piercing fino ad arrivare alle normative europee, nazionali e regionali, il corso ti fornirà gli elementi più specifici per arrivare alla tua formazione completa e a norma di legge. 


L’ESAME finale dura 4 ore e consiste in:

∙ Prova tecnico scientifica di 40 domande.
∙ Colloquio finale.

Al superamento dell’esame gli allievi conseguiranno l’Attestato di “Frequenza e profitto (autorizza lo svolgimento della professione)”. 

In caso di non superamento dell’esame sarà consentito ripeterlo una sola volta entro 1 anno.
 



Sede di svolgimento




tattoo_riconosciuti_03.jpg
MAGGIORI INFORMAZIONI
Prevenzione dei rischi sanitari delle attività di tatuaggio, piercing, trucco permanente e semipermanente


Equivalenza degli attestati conseguiti in altre regioni

Condizioni di equivalenza per i corsi svolti presso altre Regioni Considerata l’eterogeneità dei percorsi formativi erogati in altri ambiti regionali relativamente agli argomenti oggetto delle presenti linee guida, la Regione Piemonte riconosce la piena equivalenza dei titoli in caso di completa sovrapponibilità della formazione.

La piena equivalenza dei titoli deve essere richiesta dall’interessato alla “Regione Piemonte – Direzione Coesione Sociale - Settore Standard formativi, qualità e orientamento”, documentando il percorso fatto.

In caso di non completa sovrapponibilità dei percorsi formativi erogati in altri ambiti regionali, il Settore Standard formativi, qualità e orientamento potrà comunque effettuare, su specifica richiesta da parte dell’interessato, le opportune valutazioni finalizzate al riconoscimento di eventuali crediti formativi.

Il possesso di titolo ottenuto a seguito di percorso formativo erogato in altri ambiti regionali consente, anche in assenza di completa sovrapponibilità della formazione, la partecipazione a “convention” o a manifestazioni temporanee realizzate sul territorio della Regione Piemonte.

Scarica il testo integrale della DGR

Approfondimento sull'attività di trucco permanente e semipermanente

Nel gennaio 2019, REGIONE PIEMONTE ha pubblicato un documento denominato:
DGR n. 20-3738 del 27/07/2016 Disciplina regionale dei corsi di formazione sui rischi sanitari delle attività di tatuaggio, piercing e trucco permanente. Chiarimenti.

Nel quale si approfondisce il concetto per il quale per svolgere l’attività di trucco permanente o semipermanente si debba obbligatoriamente essere in possesso del diploma di Abilitazione P.le di estetista come previsto legge 1/1990 e L.r 54/1992.

Ovviamente è necessario fare un distinguo tra attività da titolare, dipendente o altre forme previste.

Estratto dal documento

“In via preliminare si evidenzia che la disciplina statale vigente concernente l’attività di estetista è contenuta nella legge 4 gennaio 1990, n.1 e nel regolamento di cui al decreto interministeriale 15/10/2015, nel quale sono elencate le apparecchiature che possono essere utilizzate, corredate da specifiche tecniche.

Il dermografo per micropigmentazione è incluso nel citato regolamento, pertanto utilizzabile da estetista in possesso dei requisiti professionali ai sensi della citata legge 1/90.

Per quanto attiene alle attività di trucco permanente e semipermanente, non esistendo a livello nazionale una legge che le disciplini, in mancanza di specifiche normative regionali in materia, evidentemente si applica quanto previsto dalla citata legge e dal citato regolamento”.

Nella Regione Piemonte non esiste una normativa specifica regionale in tema di trucco permanente e semipermanente.

Pertanto, secondo quanto previsto dal citato parere ministeriale, l’attività è da ricondursi alla legge 1/1990 e L.r 54/1992 e, di conseguenza, chi intende operare con il trucco permanente e semipermanente deve essere in possesso anche dell’abilitazione di estetista.

Non è infatti sufficiente il solo corso sui rischi sanitari.


Scarica il testo integrale della lettera

RICHIESTA INFORMAZIONI
contatti2.png










autorizzo al trattamento dei dati personali.
clicca qui per leggere le condizioni della privacy